Psicoterapia Breve Strategica

La terapia eficaz, eficiente y validada

Il costrutto operativo centrale è quello di “tentata soluzione che alimenta il problema” formulato dal gruppo di ricercatori del MRI (Mental Research Institute) di Palo Alto (1974), evolutosi in seguito in quello di sistema percettivo-reattivo da Giorgio Nardone e che identifica tutto ciò che è messo in atto dalla persona e/o dal sistema intorno alla persona per gestire una difficoltà e che, reiterato nel tempo, mantiene e alimenta la difficoltà conducendo alla strutturazione di un vero e proprio disturbo.
Tuttavia la tradizione pragmatica e la filosofia degli stratagemmi come chiave del problem solving strategico vantano una storia più antica. Strategie che sembrano moderne possono essere rintracciate, ad esempio, nell’arte persuasoria dei sofisti, nelle antiche pratiche del buddhismo zen e nell’arte cinese degli stratagemmi, così come nell’antica arte greca della métis.

Master clinico in TBS

Sed ut perspiciatis unde omnis iste

Il costrutto operativo centrale è quello di “tentata soluzione che alimenta il problema” formulato dal gruppo di ricercatori del MRI (Mental Research Institute) di Palo Alto (1974), evolutosi in seguito in quello di sistema percettivo-reattivo da Giorgio Nardone e che identifica tutto ciò che è messo in atto dalla persona e/o dal sistema intorno alla persona per gestire una difficoltà e che, reiterato nel tempo, mantiene e alimenta la difficoltà conducendo alla strutturazione di un vero e proprio disturbo.
Tuttavia la tradizione pragmatica e la filosofia degli stratagemmi come chiave del problem solving strategico vantano una storia più antica. Strategie che sembrano moderne possono essere rintracciate, ad esempio, nell’arte persuasoria dei sofisti, nelle antiche pratiche del buddhismo zen e nell’arte cinese degli stratagemmi, così come nell’antica arte greca della métis.

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo. Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit.

Il campo "Nome" è richiesto
Il campo "Cognome" è richiesto
Il campo "Email" è richiesto
Il formato del campo "Email" sembra essere sbagliato
Dovresti leggere e accettare l'informativa sulla privacy

Supervisione clinica

Sed ut perspiciatis unde omnis iste

Il costrutto operativo centrale è quello di “tentata soluzione che alimenta il problema” formulato dal gruppo di ricercatori del MRI (Mental Research Institute) di Palo Alto (1974), evolutosi in seguito in quello di sistema percettivo-reattivo da Giorgio Nardone e che identifica tutto ciò che è messo in atto dalla persona e/o dal sistema intorno alla persona per gestire una difficoltà e che, reiterato nel tempo, mantiene e alimenta la difficoltà conducendo alla strutturazione di un vero e proprio disturbo.
Tuttavia la tradizione pragmatica e la filosofia degli stratagemmi come chiave del problem solving strategico vantano una storia più antica. Strategie che sembrano moderne possono essere rintracciate, ad esempio, nell’arte persuasoria dei sofisti, nelle antiche pratiche del buddhismo zen e nell’arte cinese degli stratagemmi, così come nell’antica arte greca della métis.

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo. Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit

Il campo "Nome" è richiesto
Il campo "Cognome" è richiesto
Il campo "Email" è richiesto
Il formato del campo "Email" sembra essere sbagliato
Dovresti leggere e accettare l'informativa sulla privacy

Corso comunicazione medico paziente

Sed ut perspiciatis unde omnis iste

Il costrutto operativo centrale è quello di “tentata soluzione che alimenta il problema” formulato dal gruppo di ricercatori del MRI (Mental Research Institute) di Palo Alto (1974), evolutosi in seguito in quello di sistema percettivo-reattivo da Giorgio Nardone e che identifica tutto ciò che è messo in atto dalla persona e/o dal sistema intorno alla persona per gestire una difficoltà e che, reiterato nel tempo, mantiene e alimenta la difficoltà conducendo alla strutturazione di un vero e proprio disturbo.
Tuttavia la tradizione pragmatica e la filosofia degli stratagemmi come chiave del problem solving strategico vantano una storia più antica. Strategie che sembrano moderne possono essere rintracciate, ad esempio, nell’arte persuasoria dei sofisti, nelle antiche pratiche del buddhismo zen e nell’arte cinese degli stratagemmi, così come nell’antica arte greca della métis.

Il campo "Nome" è richiesto
Il campo "Cognome" è richiesto
Il campo "Email" è richiesto
Il formato del campo "Email" sembra essere sbagliato
Dovresti leggere e accettare l'informativa sulla privacy

Sed ut perspiciatis unde omnis iste

Sed ut perspiciatis unde omnis iste

Il costrutto operativo centrale è quello di “tentata soluzione che alimenta il problema” formulato dal gruppo di ricercatori del MRI (Mental Research Institute) di Palo Alto (1974), evolutosi in seguito in quello di sistema percettivo-reattivo da Giorgio Nardone e che identifica tutto ciò che è messo in atto dalla persona e/o dal sistema intorno alla persona per gestire una difficoltà e che, reiterato nel tempo, mantiene e alimenta la difficoltà conducendo alla strutturazione di un vero e proprio disturbo.
Tuttavia la tradizione pragmatica e la filosofia degli stratagemmi come chiave del problem solving strategico vantano una storia più antica. Strategie che sembrano moderne possono essere rintracciate, ad esempio, nell’arte persuasoria dei sofisti, nelle antiche pratiche del buddhismo zen e nell’arte cinese degli stratagemmi, così come nell’antica arte greca della métis.

Il campo "Nome" è richiesto
Il campo "Cognome" è richiesto
Il campo "Email" è richiesto
Il formato del campo "Email" sembra essere sbagliato
Dovresti leggere e accettare l'informativa sulla privacy

Giorgio Nardone

Rigor, creatividad, excelencia.

Giorgio Nardone, fundador junto a Paul Watzlawick, de quien es el único alumno directo y heredero, del Centro de Terapia Estratégica de Arezzo (donde desarrolla su actividad de psicoterapeuta y coach) y es considerado la figura de mayor relevancia de la escuela de Palo Alto.

Es internacionalmente reconocido tanto por su creatividad como rigor metodológico. Reúne “el artista” y “el científico”, lo que le ha permitido crear decenas de técnicas innovadoras y de formular protocolos de tratamiento específico. Entre ellos se encuentran verdaderos “best practice” de la psicoterapia como en el caso de los trastornos fóbicos, obsesivos, compulsivos y los desordenes alimentarios. Además, del ámbito clínico sus investigaciones y actividades están dirigidas a la comunicación y al problem solving aplicado al contexto administrativo y performance artístico y deportivo.

Sus planteamientos teóricos aplicados son considerados una verdadera y propia “Escuela de pensamiento” en quien se inspiran eruditos y profesionales en todo el mundo. Desde hace décadas realiza conferencias y seminarios específicos, y ha presentado hasta ahora su trabajo en más de 36 países diferentes.

Solicita información sobre el seminario

Rellena el formulario para pedir información sobre el seminario “Anorexia juvenil”. Contactaremos contigo.

Landing ES
Invio

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.